Piccolo Blu e Piccolo giallo di Leo Lionni | Stampa |
Rubriche - Libri per bambini

Quando guardai tra gli scaffali, fu il primo libro che scartai.
Primi giorni di un lavoro che adoro. Siamo nella sezione ragazzi di una biblioteca e mi fu affidato il compito di scartare libri ormai superati e consumati. Da brava principiante commisi un grosso errore.

Mi capitò tra le mani Piccolo Blu e Piccolo giallo di Leo Lionni e decisi di scartarlo. Con il tempo capii che avevo tra le mani uno dei mostri sacri della letteratura per infanzia.


Un libro degli anni '50, ma all'avanguardia ancor oggi nell'uso dei disegni.
I temi del libro sono comuni, trattati con la semplicità che ben si adatta ai bambini, ma mai banali. Per quanto riguarda la sfera affettiva cogliamo nel testo amicizia, famiglia e diversità, mentre per quella cognitiva si può parlare di forma, punti di vista, prospettive e colori!

Ciò che colpisce, di questo albo illustrato, è il disarmante utilizzo della grafica. Pochi colori, intensi, perfettamente calibrati per le vari situazioni della trama. Un libro da leggere soprattutto attraverso le immagini; un libro che può essere narrato ad alta voce o studiato con fare serioso, in silenzio, anche dai vostri bambini, in perfetta autonomia.

Basta...non vi dico di più altrimenti svelo tutto!
Ah...per la cronaca...il libro che mi capitò tra le mani parecchi anni fa non fu più scartato!

Alla prossima
Chiara

Gocce di Voce - Chiara Azzola
www.goccedivoce.com
[email protected]




PICCOLO BLU E PICCOLO GIALLO
di Leo Lionni, Babalibri, 1999






Recensione a cura di Chiara di Gocce di Voce - www.goccedivoce.com

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information